Wednesday, 21 April 2010

But Roger is not here!

Ieri ho rivisto, per caso, la ragazza di un mio collega, Roger.

So di usare sovente questo termine, 'bellissima', per descrivere le fanciulle che conosco: spesso mi lascio trascinare dall'entusiasmo, e basta un sorriso, il balenare di una luce particolare sugli occhi, e mi ritrovo sopraffatto dalla bellezza di Julia, Catherine, Sandra ...

Non in questo caso: lei lo è davvero, ed è anche molto simpatica e ironica, una di quelle ragazze con le quali puoi giocare in tutta tranquillità a fare il cascamorto, passatempo squisitamente leggero, innocuo e divertente quando si è in due come noi.

Insomma, a Franziska non puoi fare a meno di chiedere se non abbia nostalgia di casa, Venere, o di come stia la famiglia (tuo padre Giove, tutto bene?).

La bellezza pero' non innesca alcun desiderio: è un argomento sul quale giocare, come, con un'altra persona, puo' esserlo un'altro - perfino una linea un po' rotondeggiante, o l'età.

Avevo da poco ripreso ad andare in moto - e trovavo la sella molto scomoda.
Un'amica, interessandosi dei miei progressi sulle due ruote, volle sapere dei miei giri per la campagna.
Le parlai dunque dei miei piccoli problemi, aggiungendo che mi rammaricavo di non essere 'abbondantemente e graziosamente imbottito come te'.
Con un'altra amica, ci stavano scattando una fotografia, mi confidai: 'Sai Carla? Messi cosi l'uno fianco all'altra sembriamo l'articolo 'lo''.
Con un'altra, tra le piu' amate, si parlava del piu' e del meno, e in qualche modo si era giunti a discutere della mia magrezza.
'Ah Gio, potessi darti qualche chilo dei miei'
'Ok Alessandra, lo so che sono magro, ma mica voglio diventare obeso!'
Con chi ha la sventura di avere qualche primavera piu' di me, data per scontata l'intimità, non mi risparmio: ne sa qualcosa mia sorella.

Confido che chiunque delle persone con le quali mi sento in intimità percepisca nelle mie sciocche battute null'altro che affetto - amore alle volte.

Mi piace coccolare le persone, mi piace sentire quello che hanno dentro.
E allora le risate, e le lacrime sono i miei strumenti di mariuolo, scassinatore di chiavistelli.

Torniamo a Franziska.

Un paio d'anni fa, le feci un piccolo presente per Natale: una bella cuffia di lana dai mille colori, ideale per i freddi mesi d'inverno, quando il gelo, il vento e la neve cingono d'assedio la nostra città e sembrano non volersene andare mai.

Lo consegnai a Roger una settimana prima della pausa invernale.

Quell'anno, Roger torno' nella sua Berlin qualche giorno prima del party di fine anno, l'occasione in cui ci si ritrova tutti assieme a mangiare qualcosa, bere un bicchierino e farsi gli auguri.

E' la mattina di quel giorno: Franziska mi manda una mail.
E' contenta del regalo, vuole ricambiare per forza.
Sarà li nel pomeriggio: chiede conferma della mia presenza.
C'è da domandarselo?
'Sure, I'll be here - catch you later!'
Passano le ore: si iniziano a sistemare i tavoli, a preparare gli snacks, a stappare le bottiglie, la festa comincia.
Arriva proprio nel bel mezzo del party, quando già un po' di alcol scorre nelle vene, e l'allegria è contagiosa.
S'apre l'ascensore e ... beh, non puo' passare inosservata.
Io ero nel mio ufficio - ma un mio amico è il primo a darle il benvenuto, a dirle di cercarmi, non posso che essere da qualche parte li vicino.
Il capo del nostro gruppo, quando Franziska si è allontanata, si avvicina al mio collega e chiede ...
'But ... isn't she Roger's girlfriend?'
'Yes, she is'
'But Roger is not here!'
'Yes, but Gio is'.
'I see'.

Ci sono persone con le quali è tutto cosi semplice, vero?

Mi viene in mente un'altra cosa, a proposito del mio rapporto con le bellezza.
Ogni tanto mi capita di dover presentare una ragazza, magari mia sorella, a un amico, un collega.
A volte va in scena il seguente canovaccio:
'Ciao Luca! Ho una domanda per te: guarda questa ragazza e dimmi un po' ....
Secondo te è troppo bella per essere mia sorella, o è troppo bella per essere la mia ragazza?'
Anche quando devo presentare un amico ho un canovaccio:
'Ciao Anita! Ho una domanda per te: guarda questo ragazzo e dimmi un po' ....
Secondo te è troppo orrido per essere mio fratello, o è troppo orride per essere il mio ragazzo?'

10 comments:

  1. uno + uno = 2 semplice!
    in linea di massima la gente la pensa così. Lei è bella, tu sei single quindi c'è del losco!!

    Dura da digerire che una donna bella sia amica di qualcuno! Spero ti abbia baciato di fronte a tutti!!! :o)))

    un abbraccio
    Joh

    ReplyDelete
  2. Anche con le persone con cui sono piu' in confidenza, nelle sciocche battute non riesco mai a percepire affetto o amore...ci sono persone per cui non tutto e' così semplice...

    ReplyDelete
  3. Carissima Donatella,

    io senza un po' di ironia non so dove sarei finito.
    E ti parlo di ironia e auto-ironia nei MIEI confronti, nei confronti della carcassa che mi porto a spasso ogni giorno.
    Ovviamente se è espressa da chi non è in un rapporto di intimità la sciocca battuta fa solo male.
    Ma con quei pochissimi per i quali Gio non è solo quel deforme scheletro, riesco a ridere perfino io dei miei malanni :-)
    Ridere e piangere, assieme alle volte.
    Un abbraccio.

    ReplyDelete
  4. Cara Joh, hai proprio ragione - non si crede alla semplicità dell'amicizia.
    Ma a vederci assieme non credo si possa pensare a qualcosa di losco, ma solo sorridere (con noi).

    Adesso edito il messaggio - mi hai fatto venire in mente una cosa ;-)

    ReplyDelete
  5. La bellezza è solo dentro i nostri occhi ed è sempre il cuore buono a rendere belli.
    Lo so è una ovvietà ma è proprio così, a che vale essere oggettivamente belli se si ha il cuore di ghiaccio o se non si è intelligenti?
    Probabilmente esiste la terza opzione ma è molto rara.

    ReplyDelete
  6. Marisa, che bello rivederti :-)

    ReplyDelete
  7. Passo a darti una buona notte malinconica, merito anche dei video che mi hai segnalato...
    Se non altro uno schifo di giornata si e' conclusa con l'ampliamento dei miei orizzonti musicali...
    Grazie anche per la vulcanica...effettivamente dove passo io faccio solo terra bruciata...
    Bacino della buona notte...

    ReplyDelete
  8. Donatella!
    Io mi fermerei volentieri a riposare in un atollo, un'isola d'origine vulcanica, nel bel mezzo dell'oceano :-)

    Ti auguro una bella serata - ho già pensato alla musica per domenica, sono sicuro che ti piacerà moltissimo!

    Un abbraccio

    Gio

    ReplyDelete
  9. Ciao Gio, sono stata latitante perchè ho avuto ospiti, stasera ti ho cercagto ma non eri connesso... ci proviamo domani sera?

    ReplyDelete
  10. Perfetto, ci sarò :-)

    ReplyDelete