Sunday, 28 March 2010

Musica della domenica, ventesimo episodio

Oggi è un invito: un invito all'Opera.

Ho scelto il Flauto Magico di Mozart, e per stuzzicarvi meglio l'appetito ho scelto alcune arie buffe - quando c'è Papageno lo sono sempre, ma non farete fatica a individuare, in ognuna di queste l'incontro dell'animo buffo con la paura, l'amore, la malinconia ...
Nel Flauto c'è molto di più - c'è la glaciale Regina della notte, il saggio Sarastro, il Tamino, eroe per caso secondo me, la Pamina confusa, destinata a essere sempre seconda.
E' una delle mie opere favorite, ascoltata diverse volte dal vivo (vidi Alice a una sua rappresentazione), una volta perfino in italiano.

Ecco, allora oggi mi sento un po' la maschera che ti accoglie in teatro.
E vedo che tu hai il biglietto del posto migliore.
Prego, ora s'abbassano le luci, entra il direttore.
Silenzio in sala, ora parla Mozart!

PS: il lettore multimediale del blog è a fondo pagina: disattivatelo se volete godervi Papageno in santa pace!







3 comments:

  1. Non sai che regalo che mi hai fatto!!!!
    Lo so, lo so... mica era per me! Ma l'opera è.. è.. è il regalo più bello che si possa fare, è un regalo per tutti e di ogni uno!
    Un giorno voglio andare all'opera, davvero, proprio seduta a teatro... Ciao!

    ReplyDelete
  2. Il prossimo allora sarà proprio per te - un invito personale.
    Mi ci vorrà un po' di tempo per conoscerti meglio pero'.

    A presto :-)

    Gio

    ReplyDelete
  3. Oh... Lo so! Questi omaggi domenicali per noi che ti seguiamo sono già così tanto! Ormai si parla così poco di opera. Che dire? Grazie!
    Un giorno farò un post sulla bohem e sulla Callas... Non potrò che dedicarlo anche un po' a te... Ciao Gio!

    ReplyDelete