Wednesday, 17 March 2010

La potenza del pensiero

Scendendo in moto stamattina per andare al lavoro, pensavo - lo giuro - di scrivere qualcosa sui miei incidenti in moto.

In verità è da qualche giorno che ci medito: ne ho avuti diversi quasi tutti con conseguenze minime - alcuni addirittura comici.
Li elencavo nella mia mente uno dopo l'altro mentre ero in attesa del verde al semaforo quando BOOOM - una frenata un po' troppo ritardata di una Ford ... e un gentile tassista mi è venuto dolcemente addosso.
Non mi sono fatto nulla, ora ho giusto un po' di male qua e la ma non si nota la differenza da un giorno un po' ventoso o umido (per la cronaca oggi sembra quasi sereno).
Il marrano scende dalla sua auto armato fino ai denti di 'entschuldigung' ('scusa').
Ci incontriamo in una terra di nessuno - un misto di inglese e tedesco - ci scambiano i dati, ma non credo sia necessario chiamarlo: la mia piccola non si è fatta nulla, lui ha giusto danneggiato il paraurti.
Il messaggio sui miei incidenti in moto lo scrivero' un altro giorno - oggi c'è da lavorare parecchio.
Pero' pensavo alla potenza del pensiero: torno con la memoria ai miei sinistri motociclistici ed eccone uno capitarmi all'istante.

'Alice'
'Alice'
'Alice'
[...]

2 comments:

  1. mmmmm.. se dovessi pensare agli incidenti aerei prima di qualsiasi mio viaggio, avvisami!!!
    :o)))))

    ... il tocco della medusa?

    Joh

    ReplyDelete
  2. Sono terrorizzato da quelle bare d'acciaio e Kerosene :'-(

    ReplyDelete