Tuesday, 15 December 2009

Il trono d'oro della dinastia Arsacide

Non ricordo i dettagli esatti, non so durante quale fase della campagna partica avvenne questo episodio.

Traiano aveva mosso guerra a oriente.

In qualche modo, entro' in possesso del trono d'oro della dinastia Arsacide.

Il trono d'oro non aveva nessun significato particolare per i Romani.

Non sapevano proprio che farsene: certo, immagino fosse d'oro massiccio e che quindi avesse un certo valore materiale, ma il significato altissimo che aveva per i Parti andava ben oltre quello che si misura con il numero di lingotti fusi per ottenerlo.

Nella mia vita non sono mai stato Romano, non ho mai avuto nei miei forzieri già stracolmi di pietre preziose e lingotti, nessun trono d'oro. A dirla tutta ho sempre avuto un salvadanaio non troppo capiente e mai pieno ;-)

In compenso sono spesso stato Parto - e ho visto la noncuranza con la quale gli altri trattavano il mio trono d'oro - orpello tra centomila orpelli.

Alla fine Adriano rese il trono d'oro ai Parti.

Io ho cambiato strategia.

Il mio trono d'oro se lo tengano pure.

Adesso per me è la Luna - lontanissima ma splendida - il mio idolo.
Non la voglio possedere, mi limito a contemplare la notte, quando capita, al chiaro di Luna.

Che provino a rubarmela.

5 comments:

  1. Vedi mio caro Gio, nessuno puo' rubare la luna per fortuna...E' gratis per tutti. Ma si dona nel suo splendore e potere solo a pochi, ma che dico pochissimi!!!

    ReplyDelete
  2. Proveranno a denigrartela, dicendo che e' solo un sasso illuminato dalla luce della Terra.

    ReplyDelete
  3. Mie care,

    oggi fa freddisismo.

    Del trono d'oro non saprei proprio che farmi.

    ReplyDelete
  4. Madò...Il soggetto separato con la virgola dal suo verbo, ma che disdetta.

    ReplyDelete
  5. Ah ah ;-)

    Che vuoi farci, un errore da aggiornamento-in-corso.

    Probabilmente avevo scritto qualcosa del tipo

    "Traiano, uno dei più grandi conquistatori dell'antichità, aveva mosso ..."

    Grazie del commento: di solito scrivo in fretta e furia nelle pause sul lavoro, quindi il debugging è un po' approssimativo ;-)

    Ma se posso contare su un solerto correttore di bozze sto traquillo ;-)

    ReplyDelete