Saturday, 28 November 2009

Amici

Essere amici non significa avere le stesse idee.

A dirla tutta, essere amici richiede il coraggio di essere onesti quando le idee contrastano. E' la parte più complessa. Bisogna tenere veramente a qualcuno, in ogni senso, per riuscire ad essere onesti.

Facile è che, volendo bene a qualcuno, lo si assecondi in tutto e per tutto.

Questo non è essere amici, questo è essere compassionevoli.
A volte, ma solo raramente, e mai perchè siamo intimoriti dall'altro e non vogliamo rischiare di infrangere la nostra amicizia, la compassione è sacra.

Sono un esperto in distruzione di amicizie vere e profonde, e tutte sono cadute per la mia intransigenza.
Sono insofferente agli idioti emotivi.

Amicizia: coraggio di confrontare idee diverse, compassione quando il dolore è eccezionale. Tutto qui?
No.

C'è l'ultima regola.

Ci sono delle priorità.

Facciamo un esperimento mentale.

Se stiamo discutendo, io e un amico, e non siamo d'accordo, la priorità è l'onestà che ci impone di non assecondarci l'un l'altro. Se tu ti intrometti nel discorso, e capita che la pensi come me, e t'azzardi a farti beffe del mio amico, la priorità cambia repentinamente.

Non c'è bisogno di aggiungere nulla, no?

4 comments:

  1. Bonitas palavras:

    Bom domingo
    Beijo

    ReplyDelete
  2. Chissa' se sono vere amiche tutte coloro che,dichiarandosi tali, si aiutano vicendevolmente nello spalancare l'una all'altra le porte dell'ascensore verso l'inferno...

    ReplyDelete
  3. Cara Eva, visto dal di fuori mi viene da pensare che, piuttosto che una vita di solitudine, c'è chi preferisce un inferno condiviso. Ma nessuno puo' sentirsi assolto nel momento in cui, ragionevolmente, si capisce che qui non solo si condanna sè stessi al male, ma si trascina anche l'altro nel baratro. Il male, la malattia è qualcosa che, condiviso, avvicina moltissimo all'altro, io, da malato, lo so bene. Ma ci sono mali non necessari, e c'è un bene che per essere raggiunto non necessita che si transiti per l'inferno.
    Ciao :-)

    ReplyDelete
  4. Sono anch'io una persona alquanto intransigente ovvero cartesiana; suddivido spesso, forse troppo sovente in bianco e nero, per il grigio c'è poco spazio...ma ho amici da più di 30 anni...

    un sorriso

    ReplyDelete