Friday, 2 October 2009

Sono perplesso ...

Giornata pesante ieri. Serata piacevole, in un bar, tentando di migliorare un po' il mio tedesco zoppicante, usando come merce di scambio il mio italiano. Equo.
Arrivo a casa verso le 21:30, mi ricordo di non aver mangiato e allora butto giu' un boccone.

A volte mi capita di dimenticare di mangiare.

Controllo mail-blog e un metto po' di buona musica - prima il Barbiere, questa edizione che sto ascoltando non è male, ma non è ai livelli dell'edizione 'classica' che ho a casa.

Poi devio verso il Rinascimento Spagnolo, graziosissimo e rilassante.


C'è una canzonetta che dice:

'Soy serranica,
y vengo d'Extremadura.
¡Si me valerá ventura!

Soy lastimada,
en fuego d'amor me quemo;
soy desamada,
triste de lo que temo.

En frío quemo,
y quémome sin mesura.
¡Si me valerá ventura!'

Oggi è giovedi - ho letto da qualche parte, forse sul Fatto Quotidiano, che ad Annozero ci sarà Patrizia D'addario.
Controllo su youtube se siano già online degli spezzoni, mi interessa soprattutto l'intervento dell'ottimo Travaglio - trovo pero' che troppo spesso sia ironico, e non sono sicuro che la situazione sia tale per cui se ne possa far burla.
Non ho la TV e non voglia averla, non perchè sono un intellettuale snob, ma proprio perchè se poi l'ho, la uso, e non voglio spazzatura nella mia testa.


Qualche spezzone è già disponibile. Oh, quale fortuna, c'è il mio eroe, Maurizio Belpietro, l'uomo al quale sarei ben felice di regalare una bella plastica facciale.
Ehy Gio, cosa fai?
Prima critichi Travaglio perchè ironico e poi segui le sue orme?
Ok, torno nei ranghi.

Il dialogo tra Patrizia D'addario e Belpietro è surreale.

Lui le chiede come guadagni i suoi soldi (lasciando intendere che dallo scandalo ci abbia guadagnato molto), lei ribatte chiedendo come lui li guadagni (lasciando intendere facendo lo schiavetto di Berlusconi), lui ribatte che le tasse le paga (lasciando intendere che lei non le pagasse da prostituta).
Nessuno ha avuto la prontezza di spirito di fare menzione del fatto che:
a) a pagare Patrizia D'addario erano tra gli altri gli amici di Berlusconi, con il quale lei si prostituiva
b) lo scudo fiscale sembra una legge 'ad prostitutas', un 'do ut des' molto alla lettera, visto che non c'è necessita che i soldi siano 'davvero' all'estero.

Ha vinto la tristezza, il pessimismo sul futuro che attende gli italiani, e tra questi i milioni che non si meritano tutta questa spazzatura altolocata.

2 comments:

  1. dai giò sopravviveremo (ma si scrive con due v?)! se non ho capito male sei in germania. com'è la politica lì?
    io annozero l'ho visto e quello che ho pensato sulla faccenda è solo un proverbio salentino: tira chiù nu pilu de fica ca de sartu (forse, ma proprio forse, si scrive così e in sostanza dice che la gnocca la vince sempre. quella donna, la daddario, pagata o non pagata che sia stata, montatura non montatura, si sta facendo pubblicità ed è stata la dimostrazione che la storia quasi sempre si è decisa proprio in quel punto lì...tra una gamba e l'altra. inoltre ci insegna ancora che l'uomo, maschio, è davvero più debole della donna dal punto di vista propriamente carnale. ma questa è una vecchia storia, lo sai meglio di me. ciao.

    ReplyDelete
  2. Diciamo che sono in un paese germanofono, ma visto che ogni tanto dico qualcosa di altre persone resto un po' sul vago. Ti dico solo che vivo in una città magnifica, il cui sindaco è nell'ordine donna, lesbica, ex musicista di una rock band e socialista!
    A me pare che il sesso per la donna sia il mezzo, e per l'uomo il fine.
    Chi ci va di mezzo, in questa circostanza, sono gli ingenui che ancora credono nell'onestà e nei tanto decantati 'valori'.
    Ciao :-)

    ReplyDelete