Tuesday, 1 September 2009

Nausea totale

Dottore, mi aiuti.

Ho un grave problema, che a quanto pare colpisce solo me tra chi mi sta attorno.

Le premetto che non sono circondato da idioti, anzi.
Gente sicuramente in gamba e dotata di mille talenti: tra questi io sono sicuramente, è un fatto provato, il peggiore.

Allora dottore, io sono preso da attacchi di nausea improvvisi, scatenati da inezie.

Ieri sono entrato in bar mentre un ragazzo, aveva circa la mia età, era al telefono con un suo amico. Ho intercettato, mentre ero li a bere il mio caffè, una semplice frase, poche parole: 'insomma, una figa ordinaria', riferendosi alla sua attuale 'ragazza' (questo l'ho capito ascoltando, contro la mia volontà, l'intera conversazione).

E subito ho sentito un grande disagio, una sensazione di malessere e peso sullo stomaco. Disgusto. Io sono disgustato da queste cose! Un precedente attacco mi ha quasi mandato all'altro mondo ...
Per carità, non voglio farne un merito: è chiaro che io sono disgustato per il semplice motivo che un mondo in cui si parla di una ragazza come 'figa ordinaria' non c'è posto per me, e che accidentalmente io in questo mondo ci vivo (è l'unico? Alice, esisti o no?).

Potrei dotarmi di lanciafiamme e incenerire il 99% della popolazione mondiale, ma il mio animo candido mi proibisce di fare del male al prossimo. Ho provato ad avere amici di diversa cultura, intelligenza: niente da fare, non mi sono mai sentito a mio agio. A volte manca quello, a volte manca quell'altro, e io mica mi accontento.

Mai come ora sono grato alla mia intransigenza feroce.

2 comments:

  1. Almeno a te viene la nausea!
    A me era venuta la depressione con tanto di coplicazioni...(meglio non scendere nel particolare) eheheheh Ora sorrido.
    Ma non stare bene nella propria società può bloccarci e farci smettere di campare e andare avanti.Io lo so e l'ho provato.
    Sto provando a scavalcare il muro adesso..

    ReplyDelete
  2. E' un arcobaleno di emozioni, e tutte maledette. Io qui sto male! Ma come puoi parlare così di qualcuno? Come puoi guardarla poi negli occhi, se in lei vedi solo una 'figa ordinaria'? Siamo al mondo solo per usarci a vicenda come animali? E' questo il triste destino cui dobbiamo rassegnarci? Ogni volta che provo queste sensazioni, sempre temo che sia giunto a questo stato di cose in quanto 'inutile' e quindi 'negletto'. Ma almeno non sono il solo a sentire questo disagio mortale.

    ReplyDelete